l’asso piglia tutto

Da : | 0 Commenti | On : novembre 19, 2014 | Categoria : Varie

omega 3

Pelle secca, capelli fragili,, stanchezza, difficoltà a dormire e deconcentrazione…questi sono i sintomi palesi di mancanza di acidi grassi, ovvero gli omega 3.

Quando non ne assumiamo in quantità non sufficienti a soddisfare il nostro organismo, rischiamo con più facilità a cadere nel rischio di infiammazioni, specialmente a quelle delle articolazioni…quindi l’uso più frequente di pesce e verdure ci proteggono da questo spiacevole inconveniente.

Queste sostanze vanno assimilate con i cibi perché il nostro organismo non riesce a produrli a solo.

I cibi più ricchi: pesce dei mari più freddi e quindi salmone e aringhe e quello azzurro del Mediterraneo come lo sgombro e il pesce spada.

Ma non solo è il pesce, il fornitore ufficiale degli Omega 3, ma anche le noci, gli spinaci, broccoli e lattuga.

Molti di noi è più propensa ad assumere gli Omega 3 tramite prodotti già pronti come le pastiglie, ma invece sarebbe meglio mangiare una o due volte a settimana quei cibi sopra menzionati, che, oltretutto sono anche gustosi.

I grassi buoni, come vengono definiti sono fondamentali per il nostro organismo, per gli occhi, cuore e cervello.

Con l’assunzione di Omega 3 viene regolarizzato il ritmo cardiaco; è considerato la benzina per i neuroni del nostro cervello ed è fondamentale per i nostri occhi per la formazione della retina.

L’assunzione è dei grassi buoni è un’apporto importante in gravidanza per lo sviluppo del cervello del nascituro.

L’Omega 3 è un antiaggregante, cioè fluidifica naturalmente il sangue, riducendo il rischio di trombosi.

Ecco tanti motivi per riorganizzare la nostra alimentazione per poter preservarci da spiacevoli brutti incontri.

 

Vedi ricetta

 

 

 

 

 

 

Share This Post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Ads