quando il vino sposa il cibo

Da : | 0 Commenti | On : maggio 8, 2014 | Categoria : Varie

Mentre prendo appunti
MENTRE SCRIVO

MENTRE SCRIVO

 

Oggi 8 maggio presso la Biblioteca comunale di Fiesole si è svolta la presentazione di due libri di Beatrice Bocci Balocchi Basilio.

CON BEATRICE

CON BEATRICE

Una donna dolcissima che ha voluto, con i suoi manoscritti trasmettere il suo attaccamento alla tradizione, quella della sua famiglia.Si parte con un ricordo dell’infanzia, di quando a casa sua, in campagna, arrivavano i parenti, alle corse e scuriosate con i coeteanei nei campi alla scoperta dei poderi vicini che avevano frutta sempre più bella di quella della sua famiglia.Ma nel cuore  portava la vendemmia e tutte le fasi che essa comportava.Quindi dall’infanzia, l’amore per il vino è sempre stata con lei…ma non solo..anche la cucina l’ha sempre incuriosita.Tanto è vero che che dal 1990 al 2002 ha gestito una scuola di cucina e nel 1991 ha conseguito il titolo di sommelier. Quindi un’esperienza che sostiene l’altra: il vino in abbinamento al cibo.Uno dei suoi libri, appunto si tratta di un racconto d’altri tempi, ma anche un manualetto per avvicinarsi al vino.Ma l’altro piccolo libro rosa è una raccolta di ricette di sua zia  Emma con una serie di accortezze dell’epoca come per esempio i prezzi degli ingredienti o, addirittura, del carburante usato per l’attivazione di un macchinario.

Un piccolo capolavoro tascabile che ci riporta davvero in dietro nel tempo.

 

L'AUTRICE, L'ASSESSORE E IL DOTTORE

L’AUTRICE, L’ASSESSORE E IL DOTTORE

Inoltre a questo incontro era presente l’assessore alla cultura del comune di Fiesole Paolo Becattini,  il quale ha introdotto la Sig.ra Beatrice in modo molto confidenziale e garbato esaltando la sua capacità di trasmettere la passione del proprio passato.

E’ stato presente anche il Dottor Fabio Norcia che ci ha illuminati  con una serie di informazioni riguardanti l’alimentazione come l’utilizzo dello zucchero, sull’importanza inutile del glutine per il nostro organismo,ma si è soffermato sopratutto sul vino e  ha chiarito dei punti fondamentali sull’importanza del vino per il nostro benessere, illustrandone i pro e i contro.

 

…3 max 4 bicchieri di vino per un uomo adulto…

…3 bicchieri max per donne e anziani…

In tempi antichi, racconta Norcia, il vino veniva auto come antisettico e antibatterico.

Oggi non è cambiato nulla…

Altri benefici del vino?

1) partecipa ai processi della digestione e può essere utile all’intestino;

2) il vino rende più fluido il sangue e siccome più andiamo in là con l’età più abbiamo bisogno di sangue fluido, bere un po’ di vino non fa solo che bene;

3) è ricco di antiossidanti, tiene le arterie pulite ed è un anti-invecchiamento per il cervello;

4) il vino è un antidepressivo ( ma non come qualcunno potrebbe intendere ) che dà sensazioni di benessere.

Ogni vino, a modo suo, ha proprietà diverse, quindi è consigliato di cambiare vino di tanto in tanto e non fossilizzarsi su un tipo soltanto.

CON NORCIA

CON NORCIA

RENZO MARINAI

RENZO MARINAI

Un intervento altrettanto interessante è stato quello di Renzo Marinai, produttore di vino fiesolano, il quale ci ha illustrato  della  presenza dei solfiti in un vino e della quasi non presenza in quelli biologici.

…Un incontro alquanto insolito per presentare un libro, come ha detto Paolo Becattini, ma altrimenti non avrebbe avuto senso…

 

 

 

Share This Post!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Ads